Alla scoperta di...

Una sorella: un regalo per la vita

《Quello che sei per me》

Io non dimentico ..Non é vero che è come se Alice sia sempre stata qui con noi….

Se mi fermo per un attimo .. se mi concentro bene, riesco a vedere me, te, NOI!! Il nostro rapporto speciale.. quello di una mamma qualunque alle prese con quel sentimento di cui tutti parlano ma che non avrei mai capito veramente se non lo avessi provato sulla mia pelle: l’amore incondizionato.. l’AMORE per un figlio!

Non avevo occhi che per te.. non capivo più nulla .. mi guardavi con i tuoi occhioni grandi e profondi e io mi perdevo.. sentivo il solletico al cuore e pensavo pensavo.. pensavo che fossi la bambina che avevo sempre desiderato, anche se in realtà non avevo mai messo giù una lista di caratteristiche in cui avrei sperato..ma tu .. TU eri proprio la realizzazione di quel sogno!!

Non riuscivo a capacitarmi che fossi mia, e tantomeno che mi fossi potuta meritare tanta fortuna, tanta felicità!

Questo sentimento così forte mi rendeva però anche tanto fragile.. Avevo paura …quella paura di chi ha tra le mani la cosa più preziosa del mondo e teme che possa accadergli qualcosa..la paura di chi ha un gioiello prezioso e teme di perderlo ..

Ma anche il terrore che quel sentimento si sarebbe trasformato.. che con gli anni non sarebbe stato più così … come dire.. unico????

Passavo le notti con gli occhi sbarrati, in preda ai pensieri più assurdi che nessuno umano dovrebbe mai fare!

Avevo bisogno di ”diversificare il rischio” (che brutta cosa che sto dicendo lo so) .. avevo bisogno di amare qualcun’altro ..

Volevo amare un altro figlio!

Non è stato per niente facile !!!

Ricordo il primo mese in cui ero convinta di essere incinta, avevo tutti i sintomi e un giorno di ritardo, e per me che sono un orologio svizzero era la prova concreta che la soluzione ai miei problemi di amore stesse prendendo forma! ricordo che ero sul divano e con la felicità nel cuore ti ho guardato negli occhi. Tu ricambiasti lo sguardo… in quel preciso istante si formò un nodo in gola .. cambiai stanza e inziai a piangere.. pensai che avevo fatto una cavolata ..

Come avevo potuto tradirti in questo modo?? Come avevo potuto mettere in discussione il nostro rapporto meraviglioso ed esclusivo??
Andai da Luca e gli chiesi come c’era venuto in mente di fare un simile dispetto a Camilla ..

Realizzare in seguito che non fossi incinta mi fece tirare un respiro di sollievo.
Basta!! Non volevo più saperne di avere un altro figlio.. volevo solo lei, mi bastava lei, il mio tutto!!

Oggi le guardo condividere la vita, vedo e sento l’amore che provano l’una per l’altra e immagino già quanto si rafforzerà questo legame nei prossimi anni!

Sono contenta di essermi ricreduta e di aver nutrito la convinzione che non le stessi facendo alcun dispetto, ma anzi, che le stessi facendo un regalo speciale per tutta la vita!

Ora mi sento più completa, più serena, come se avessi aggiunto al mio universo un pianeta mancante, ora ho il sole e la luna, un equilibrio perfetto inspiegabile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...